Cucina siciliana - ricette Enna - Villa Zina Park Hotel 4 stelle

hotel san vito lo capo
trapani hoteltrapani hotel
hotelservizi hotel villazina trapanitrapani e come raggiungerciprezzi hotel trapani e san vito lo capolast minute trapanisala banchetti e ricevimenti trapanicentro benessere trapani
--> Home / Sala Banchetti / cucina e ricette Enna

Cucina e Ricette Enna

nna è la provincia che geograficamente funge da perno della Sicilia essendo al centro di essa. La provincia di Enna vanta una gastronomia ricchissima di prodotti e preparazioni legati alla sua tradizione agro-pastorale.
Il prodotto gastronomico più caratterizzante di questa provincia è la “guastedda”, una focaccia di origini verosimilmente medievali, viene anche chiamata "nfigghiulata" poiché viene farcita con tocchetti di salame e tuma.
Sempre parlando di prodotti da forno, è d'obbligo citare il Pan del Dittaino, pane che si fregia del prestigioso marchio comunitario DOP. Questo pane deve il suo nome al luogo dove viene prodotto, infatti la sua produzione si concentra prevalentemente nella Valle del Dittaino.
La ricca gastronomia ennese vanta anche una certa produzione casearia, derivatagli da secoli di tradizione anche in ambito pastorale. Uno dei prodotti più apprezzati in questo ambito gastronomico è il piacentino o piacentinu ennese. Si tratta di una particolarissima qualità di formaggio impreziosita dall'aggiunta dello zafferano che gli conferisce gusto e colorazione inconfondibili. E' un prodotto caseario a base di latte ovino al quale vengono aggiunti  lo zafferano ed il pepe nero in grani, i quali conferiscono al sapore del latte ovino un gusto particolarissimo che caratterizza proprio il prodotto.
La preparazione di questo formaggio segue ancora le tecniche tradizionali.
Altro capitolo molto ricco della gastronomia ennese è rappresentato dai dolci, si tratta spesso di preparazioni molto semplici ma ricche di gusto. Queste preparazioni, ovviamente, venivano servite solo in momenti particolari dell'anno, oltre che nelle festività religiose, venivano serviti anche in occasioni speciali quali matrimoni, cresime, battesimi etc. Tra le innumerevoli preparazioni dolciarie vanno assolutamente ricordati gli 'nfasciateddi, biscotti ripieni di una preparazione a base di vino cotto di fichi d'india…o meglio ripieno "fasciato" di pasta frolla, da qui deriva il nome di 'nfasciateddi.
Ma molti altri sono i dolci della tradizione della provincia ennese, dai masciatèddi nuziali di Agira, ed ancora di Agira i piscilina ( biscotti da forno preparati con farina di Maiorca, uva passa, mandorle tostate e pistacchi ); i mustazzola di meli; i pasti di Nàpuli a Troina gli sgrinfiati di Calascibetta; una serie di dolciumi con nomi tanto curiosi quanto invitanti quali cannatèlle, chitellini, degerine, pittiddi, zìppuli; quindi la deliziosa suppa angelica; gli zuccarini di Nicosia (speciali savoiardi inzuccherati); il tortòne di Sperlinga ( dolce popolare che consiste di fette di pane fritto e poi zuccherato ), Ricordiamo ancora le cassatèddi di ricotta, cioè ravioloni a mezza-luna fritti; l'originale torrone di mandorle e nocciole; il cuscus dolce, coperto di cioccolata, pistacchi, zucchero e cannella), ed i caratteristici biscotti farciti di cucuzzàta o con crema di pistacchi, a forma di agnellini ; ed ancora i viscòtta rizzi; i biscotta ca liffia; i panierini con l'uovo ( detto ciucilia a Cerami ); e le onnipresenti pecorelle di pasta reale.
Arrivo Notti: Adulti: Bambini 4/12 anni:
Cognome *
Nome *
Email: *
Telefono *
Nazione *
Richieste
Accetto l'informativa Iscrivimi alla Newsletter
SEONWEB - Realizzazione e Posizionamento siti sui motori di ricerca - Web & Email Marketing